Chi Siamo

/Chi Siamo
Chi Siamo 2017-03-26T16:25:46+00:00

MULTILARIO Associazione di Circoli Velici Lariani ha visto la luce nel 1988 quando un gruppo di presidenti di alcuni circoli velici del Lago di Como, decise di mettere in atto un sodalizio che accomunasse gli aderenti, al di sopra degli interessi del proprio circolo, nella organizzazione di manifestazioni veliche importanti sia nazionali che internazionali.

MULTILARIO da allora ha percorso molta strada mantenendo sempre l’obbiettivo che si erano prefissi i fondatori; tutto ciò è stato possibile perché l’apporto di tutti per ottenere sempre il massimo del risultato non è mai stato disatteso.

Attualmente i circoli aderenti a MULTILARIO sono :

645AVAL-CDVCENTRO VELA ALTO LARIO ASD
437CVDCENTRO VELA DERVIO ASD
435CVBCIRCOLO VELA BELLANO ASD
431LNI-MIGRUPPO DILETTANTISTICO VELA L.N.I. – MILANO
690ORZAORZA MINORE SCUOLA DI VELA ASD
418YCMVYACHT CLUB MI.LA – CVC ASD

STORIA

Nel luglio del 1986 durante un Campionato Europeo FJ a Dervio, sul lago di Como, nelle chiacchiere del dopo cena di due Giudici di regata, uno del Centro Vela Dervio, Bossi, e l’altro del Centro Diffusione Vela di Milano, Bottasini, si parlava della “Centomiglia”. “Perché non cerchiamo di inventare anche noi un evento che possa dare un adeguato risalto al lago di Como?”. “Ma si, perché non pensiamo ai catamarani”.

E’ nata così l’idea di una manifestazione per cats che potesse un bel giorno, dopo il necessario rodaggio, creare un polo internazionale per queste imbarcazioni, organizzata però da un pool di Circoli che intendessero condividere questo obiettivo, applicando rigorose economie di scala.

Nel 1988 all’appello risposero solo quattro circoli: Centro Diffusione Vela di Milano, Centro Vela Dervio, Circolo Nautico Varenna e Circolo Vela Bellano. A Milano, presso la sede della Lega Navale Italiana, tenuta a battesimo dall’A.I.M.I. Associazione Internazionale Multiscafi Italiana, nasce la “Multi Lario Cup” regata per catamarani dai 16 piedi in su.

Il nuovo “giocattolo” é pronto per essere lanciato sul mercato della vela.

Quindi la seconda edizione, poi una terza, e così via; qualche Club esce, altri entrano. Si introduce il concetto di far ruotare la manifestazione intorno ad ogni Circolo. L’obiettivo, condiviso e perseguito puntualmente, permette di mettere in luce una poderosa macchina organizzativa: una ventina di mezzi di assistenza, una disponibilità di una quarantina di persone, e degno di nota, il campanilismo perso per strada. E poi? Nasce il marchio, la sede, la carta stampata, e subito un Campionato Italiano Optimist e Italiano a squadre a Gravedona. Ancora a Gravedona un Campionato Mondiale Vaurien, a Dervio un Mondiale Laser 2, un Mondiale Fun a Bellano, un Europeo Dart a Dervio (appena 238 concorrenti!), un Italiano di 420 a Bellano, un Italiano di Hobie Cat 16′ e 18′, un Europeo Formula 20, un Italiano Formula 18 a Gravedona.
E nel 1997, i Circoli che supportano Multilario divennero sette! Tutti affiliati alla Federazione Italiana Vela e tutti senza fini di lucro. L’Associazione viene costituita davanti al Notaio, e si comincia a disporre di un nostro sito su Internet: www.multilario.it.

E tanta pompa magna! Multilario, su incarico della Federazione Italiana Vela organizzò dal 25 giugno al 5 luglio 1997 il Campionato Italiano Open delle Classi Olimpiche, il CICO sull’alto Lario, concentrato su due poli: Dervio, sulla sponda lecchese, e Gravedona, su quella comasca, con campi di regata da Bellano fino a Domaso. Ma l’esondazione del lago di Como a Gravedona, a causa del continuo maltempo, provoca nel primo periodo l’annullamento dei Campionati di 49er, degli Europa, dei Finn, e della Star. A Dervio invece si assegnano i titoli della Classe Laser. Nel secondo periodo a Gravedona, vengono assegnati i titoli del Tornado, dei Soling, e dei Mistral M, F, J. A Dervio, i titoli 470 M e F. Grande partecipazione ma degli undici Campionati, tre non si sono potuti disputare a causa delle piogge incessanti mentre per le altre otto classi è stato un gran successo.

Nel 1998, Multilario, non paga dell’enorme sforzo organizzativo dei Campionati Italiani, registra nel suo “book” una Selezione Nazionale Optimist con 115 barche a Bellano, la “Multilario ” e il Campionato Europeo F 18 a Dervio, a Gravedona il Campionato Europeo Hurricane 5.9 senza neanche un italiano.

Nel frattempo i sette Circoli sono tornati ad essere cinque: AVAL – CDV Centro Vela Alto Lario ( in seguito a fusione tra AVAL e CDV) con base nautica a …